La marijuana aiuta la perdita di grasso

la marijuana aiuta la perdita di grasso

Guarda anche

Seeds limit is exceeded. There are seeds in your cart.

vittorie senza scala di perdita di peso

Fino all'inizio di questo secolo, la marijuana è stata principalmente usata per trattare malati di AIDS e, in alcuni casi, di cancro.

Secondo l'opinione comune, i consumatori abituali di marijuana a fini ricreativi tendono ad "ingrassare" per colpa del vorace appetito causato dagli effetti della Cannabis, la cosiddetta "fame chimica".

Cos'è il CBD

Tuttavia, alcuni recenti studi sembrano indicare che l'uso regolare di marijuana potrebbe ridurre l'Indice di Massa Corporea o IMC. In questo studio i ricercatori hanno osservato I problemi sorgono quando la persona è già di per sé sedentaria, facile bersaglio di numerosi problemi di salute, tra cui l'obesità.

Tuttavia, a quanto pare, i consumatori di marijuana sono meno propensi a manifestare forme di obesità rispetto ai non fumatori.

consigli per perdere grasso sui fianchi

Inoltre, secondo i risultati ottenuti da alcune analisi, sembrerebbe che l'uso di marijuana migliori anche le prestazioni sportive, soprattutto tra i corridori, in quanto riduce le sensazioni di dolore, provocate dallo sforzo fisico, ed aumenta il cosiddetto "high naturale", indotto dal sistema di endorfine del corpo. Questa "euforia" potrebbe essere la risposta da parte dell'organismo ad un rilascio di endorfine naturali e sostanze chimiche, il cui unico compito sarebbe proprio quello di farci sentire bene.

Tuttavia, la ricerca clinica sui possibili legami tra erba e diabete è solo agli inizi, come per molte altre proprietà associate a questa pianta.

centro di perdita di peso epping

Secondo uno studio condotto nel e pubblicato sul The American Journal of Medicine, la marijuana avrebbe anche la capacità di interferire sulla produzione di insulina nel corpo, migliorando il funzionamento metabolico generale.

Le persone depresse tendono a bere più alcolici, mangiare cibi ricchi di carboidrati industriali e usare il cibo come una valvola di sfogo. Se queste persone facessero uso di marijuana, probabilmente si sentirebbero meglio e, quindi, potrebbero prestare maggiore attenzione a diete e stili di vita più sani. La marijuana aiuta la perdita di grasso pianta, inoltre, ha anche la capacità di placare l'ansia.

LA MARIJUANA RIDUCE I DOLORI

La cosiddetta "alimentazione nervosa" è spesso un sintomo di depressione e ansia. Riducendo entrambi, la Cannabis potrebbe frenare il desiderio di affidarsi ad altre sostanze per trovare sollievo alle proprie pene in questo caso al cibo.

Questo potrebbe spiegare i motivi per cui i recettori di cannabinoidi sono sparsi in tutto il nostro corpo. Inoltre, il dolore e la depressione seguono processi molto simili all'interno del nostro organismo, dove i cannabinoidi agiscono come uno "scudo" o un protettore, se opportunamente stimolati, per "resettare" il cervello ed il corpo dopo una sensazione di dolore.

Una sostanza capace di far sentire meglio una persona sia fisicamente che mentalmente potrebbe offrire importanti benefici per ripristinare altri tipi di comportamento poco salutari stimolando l'attività fisica e diete più sane.

scarpe da ginnastica per la perdita di peso

Questo potrebbe portare ad una riduzione del peso corporeo o, almeno, ad un'alimentazione e uno stile di vita più sani. La sua funzione, infatti, è anche quella di regolare i processi da cui dipendono appetito, malessere, risposta immunitaria, umore e memoria. Quando si assume Cannabis, i recettori rispondono metabolizzandola in modi diversi, ma attraverso processi ancora poco chiari, data la scarsezza di ricerche in questo ambito.

Probabilmente, riuscissimo a regolare con precisione la quantità e le percentuali dei diversi cannabinoidi contenuti nella pianta di Cannabis, potremmo stimolare o reprimere determinate risposte naturali del nostro organismo come dolore e fame.

Leggi anche