Cosa significa zona brucia grassi. Cosa sono le zone di frequenza cardiaca? | Polar Italia

cosa significa zona brucia grassi

In tal caso dovete imparare a lavorare in lipolisi.

10 rimedi casalinghi per perdere il grasso addominale senza esercizi

Significa che bisogna obbligare l'organismo ad attingere alle sue riserve di grasso per fornire energia al corpo. Scoprite come eliminare massa grassa più rapidamente facendo sport! La soglia di lipolisi: cos'è?

cosa significa zona brucia grassi

La soglia di lipolisi corrisponde alla frequenza cardiaca alla quale l'organismo consuma il massimo di grassi. È un dato molto utile per chi desidera perdere peso. Sapendo che si bruciano grassi sin dall'inizio di uno sforzo, più lo sforzo è prolungato, più grassi si bruciano.

cosa significa zona brucia grassi

Per perdere massa grassa più rapidamente, è opportuno controllare la frequenza cardiaca poiché essa indica questo intervallo fisiologico. A cosa serve la soglia di lipolisi? Avrete notato che sono molti quelli che tendono a forzare in fase di allenamento per perdere sempre più massa grassa.

Ma sarà vero? Cosa importante da considerare, innanzitutto, è il metabolismo: anche quando siamo seduti il nostro corpo ha bisogno di "carburante" per soddisfare le esigenze energetiche. Questa energia proviene da carboidrati, proteine, grassi e fosfati.

Tuttavia è inutile: se l'intensità dello sforzo è troppo elevata e conseguentemente anche la frequenza cardiaca, l'organismo utilizzerà cosa significa zona brucia grassi unico carburante il glucosio e il glicogeno, non l'eccesso di materia grassa che si vuole far sparire.

Risultato: un calo di energia e un obiettivo di perdita di peso non raggiunto In tal senso il calcolo della soglia di lipolisi è interessante perché permette di lavorare in modo intelligente, senza superare le proprie capacità fisiche.

cosa significa zona brucia grassi

È un buon mezzo per conoscere le proprie attitudini energetiche e per definire l'intensità giusta in fase di esercizio fisico. Inoltre, bruciando di più, si rende lo sforzo più facile per via della diminuzione della massa grassa.

cosa significa zona brucia grassi

Determinare questa soglia di lipolisi per gli sportiviè ancheutile nelle fasi di tonificazione o raggiungimento del picco massimo della forma fisica in vista di una competizione.

Come misurare la soglia di lipolisi?

cosa significa zona brucia grassi

La soglia di lipolisi varia da una persona a un'altra. Per questo motivo deve essere misurata da un professionista della salute, nell'ambito di un test sotto sforzo. Gli scambi gassosi respiratori permettono di quantificare l'ossigeno consumato e quanti grammi di materia grassa sono stati ossidati al minuto.

cosa significa zona brucia grassi

Se questa donna desidera dimagrire più rapidamente, dovrà mantenere la sua frequenza cardiaca vicina ai bpm battiti al minutosu una durata variabile, adatta al suo livello di allenamento. Ricordare che è interessante testare la propria soglia di lipolisi più volte nel corso dell'anno per valutare i propri progressi.

Questi sono due processi distinti e indipendenti, ma nel senso comune vengono ritenuti impropriamente correlati o addirittura sinonimi.

Affinché questo lavoro in zona di lipolisi sia efficace e l'eliminazione della massa grassa abbia inizio, è necessario cominciare con un allenamento di almeno mezz'ora questo tempo di avviamento diminuisce con l'allenamento. Si consiglia di avere a disposizione un cardiofrequenzimetro per lavorare al meglio alla propria soglia di lipolisi.

Gli atleti allenati sono capaci di bruciare più lipidi ad alte intensità rispetto ai soggetti non allenati per via di adattamenti muscolari e ormonali alla regolare attività fisica. I soggetti allenati secernono minori quantità di catecolammine e presentano un'inferiore concentrazione di FFA ematici, permettendo agli atleti di sfruttare maggiormente i depositi di trigliceridi intramuscolari, che aumentano di dimensioni per risultato dell'esercizio di resistenza. Inoltre, gli adattamenti muscolari contribuiscono a un maggiore stimolo sull'ossidazione di grassi negli atleti allenati: aumentata densità mitocondriale; aumentato numero di enzimi ossidativi; aumento della densità capillare; aumento della concentrazione di proteine leganti degli FFA; aumento della concentrazione degli enzimi carnitina palmitoil transferasi 1 e 2. L'incremento della densità capillare e del numero di enzimi ossidativi nel muscolo allenato aumenta la capacità di ossidare grasso e di sintetizzare ATP mediante fosforilazione ossidativa. L'aumento della densità capillare migliora il trasporto di acidi grassi al muscolo, e aumenta la concentrazione di proteine leganti per facilitare la maggiore richiesta di acidi grassi trasportati nel sarcolemma.

Leggi anche